FAQ - Domande Frequenti

  1. Come scegliere i materiali dei cavi?

    1)
    Guaina: poliolefina SHF1; isolante: XLPE (polietilene reticolato); norme IEC 60092;
    definito anche LSZH o LS0H (Low Smoke Zero Halogen).
    Adatto per impieghi in ambienti chiusi con molte persone: per esempio aerei, treni, navi, gallerie stradali, ecc.
    Prezzo medio.
    Resistenza alla temperatura: -25°C / + 80°C.
    Resistenza all’acqua: ottima.
    Resistenza agli oli: buona. 
    Resistenza all’abrasione: buona. Flessibilità: scarsa. Elasticità: scarsa.
    Resistenza al fuoco: buona (IEC 60332-1).
    Senza alogeni, quindi non emette sostanze corrosive in caso di incendio,
    bassa emissione di fumi IEC 61034, basso indice di tossicità e acidità IEC 60754.
    2)
    Guaina: poliolefina non reticolata; isolante: poliolefina non reticolata;
    definito anche LSZH o LS0H (Low Smoke Zero Halogen).
    Adatto per impieghi in ambienti chiusi con molte persone: per esempio aerei, treni, navi, gallerie stradali, ecc.
    Prezzo medio.
    Resistenza alla temperatura: -15°C a + 70°C.
    Resistenza all’acqua: ottima.
    Resistenza agli oli: moderata. 
    Resistenza all’abrasione: sufficiente. Flessibilità: buona. Elasticità: sufficiente.
    Resistenza al fuoco: ottima (IEC 60332-3C).
    Senza alogeni, quindi non emette sostanze corrosive in caso di incendio,
    bassa emissione di fumi IEC 61034, basso indice di tossicità e acidità IEC 60754.
    3)
    Guaina: PUR (poliuretano) irradiato; isolante: PP (polipropilene) senza alogeni.
    Usato in automazione per collegamenti resistenti alle scintille di saldatura. La reticolazione per irraggiamento indurisce lo strato esterno della guaina, migliorando le caratteristiche meccaniche e la resistenza alle alte temperature
    Prezzo medio-alto.
    Resistenza alla temperatura: - 40°C / +105°C, anche in posa mobile.
    Resistenza all’acqua: buona.
    Resistenza agli oli: ottima. Supera bene anche i test con moltissime sostanze chimiche e idrocarburi.
    Resistenza all’abrasione: ottima. Flessibilità: ottima. Elasticità: ottima.
    Non contiene alogeni, quindi in caso di incendio non emette gas corrosivi dannosi a circuiti elettronici e macchinari, ma non è conforme alle norme della non opacità dei fumi emessi richieste per gli ambienti chiusi.
    4)
    Guaina: PUR  (poliuretano) autoestinguente e senza alogeni; isolante: PP (polipropilene) senza alogeni;
    conosciuto anche come Li9Y11Y secondo una vecchia norma VDE.
    Usato per collegamenti di qualità elevata in automazione industriale.
    Prezzo medio-alto.
    Resistenza alla temperatura: - 40°C / +80°C, anche in posa mobile.
    Resistenza all’acqua: buona.
    Resistenza agli oli: ottima. Supera bene anche i test con moltissime sostanze chimiche e idrocarburi.
    Resistenza all’abrasione: ottima. Flessibilità: ottima. Elasticità: ottima.
    Resistenza alla fiamma: sufficiente.
    Non contiene alogeni, quindi in caso di incendio non emette gas corrosivi dannosi a circuiti elettronici e macchinari, ma non è conforme alle norme della non opacità dei fumi emessi richieste per gli ambienti chiusi.
    5)
    Guaina: Mescola Poliuretanica.
    Usato per collegamenti in automazione industriale.
    Prezzo medio.
    Le caratteristiche dipendono da qualità e percentuali di PVC e PUR impiegate.
    Resistenza all’acqua: generalmente scarsa.
    Resistenza alla fiamma: migliore rispetto a molte guaine PUR, dovuta alla presenza del PVC.
    Contiene alogeni, quindi in caso di incendio emette fumi opachi e gas corrosivi che possono danneggiare circuiti elettronici e macchinari o essere tossici per le persone in ambienti chiusi.
    6)
    Guaina: PUR (poliuretano); isolante: PVC (polivinilcloruro);
    conosciuto anche come LiY11Y o LiYY11Y secondo una vecchia norma VDE.
    Usato di frequente per collegamenti in automazione industriale.
    Prezzo medio.
    Resistenza alla temperatura: minima -15°C o inferiore, dipende dal tipo di PVC; max 80°C.
    Il PVC sopporta bene le basse temperature, ma diventa più rigido. Il PUR non ha problemi fino a - 40°C. 
    Resistenza all’acqua: buona.
    Resistenza agli oli: ottima. Supera bene anche i test con moltissime sostanze chimiche e idrocarburi.
    Resistenza all’abrasione: media o ottima, dipende dallo spessore della guaina PUR.
    Flessibilità: ottima. Elasticità: sufficiente.
    Resistenza alla fiamma: il PVC è autoestinguente, si spegne rapidamente quando si allontana la fiamma.
    Contiene alogeni, quindi in caso di incendio emette fumi opachi e gas corrosivi che possono danneggiare circuiti
    elettronici e macchinari o essere tossici per le persone in ambienti chiusi. La guaina esterna PUR non supera i test di resistenza alla fiamma.
    7)
    Guaina: PVC; isolante: PVC (polivinilcloruro);
    conosciuto anche come LiYY secondo una vecchia norma VDE.
    Molto usato per collegamenti in automazione industriale, impianti elettrici per abitazioni, industrie, ecc.
    Prezzo conveniente.
    Resistenza alla temperatura: minima -15°C o inferiore, max 70°C o superiore, dipende dal tipo.
    Il PVC sopporta bene le basse temperature, ma diventa molto più rigido.
    Resistenza all’acqua: buona.
    Resistenza agli oli comuni: moderata.
    Resistenza all’abrasione: limitata.
    Flessibilità: ottima. Elasticità: sufficiente.
    Resistenza alla fiamma: autoestinguente, si spegne rapidamente quando si rimuove la fiamma.
    Contiene alogeni, quindi in caso di incendio emette fumi opachi e gas corrosivi che possono danneggiare circuiti elettronici e macchinari o essere tossici per le persone in ambienti chiusi.
    8)
    Guaina: Gomma EM2; isolante: Gomma EI4; H05RN-F secondo le norme HD 22.4, EN 50525-2-21.
    Adatto per ambienti secchi e umidi, uso permanente in ambienti interni ed esterni.
    Prezzo medio.
    Resistenza alla temperatura: - 30°C / +60°C, anche in posa mobile.
    Resistenza all’acqua: buona.
    Resistenza agli oli: buona. 
    Resistenza all’abrasione: buona. Flessibilità: ottima. Elasticità: buona.
    Resistenza alla fiamma: sufficiente.
    Non contiene alogeni, quindi in caso di incendio non emette gas corrosivi dannosi a circuiti elettronici e macchinari, ma non è conforme alle norme della non opacità dei fumi richieste per gli ambienti chiusi.
    9)
    Guaina: PUR (poliuretano); isolante: Gomma EI6; H05BQ-F e H07BQ-F secondo le norme HD 22.10, EN 50525-2-21, CEI 19-10/10.
    Adatto per ambienti secchi e umidi, uso permanente in ambienti interni ed esterni anche a temperature molto basse.
    Prezzo medio.
    Resistenza alla temperatura: - 40°C / +80°C, anche in posa mobile.
    Resistenza all’acqua: buona.
    Resistenza agli oli: ottima. Supera bene anche i test con moltissime sostanze chimiche e idrocarburi.
    Resistenza all’abrasione: ottima. Flessibilità: ottima. Elasticità: ottima.
    Resistenza alla fiamma: sufficiente.
    Non contiene alogeni, quindi in caso di incendio non emette gas corrosivi dannosi a circuiti elettronici e macchinari, ma non è conforme alle norme della non opacità dei fumi richieste per gli ambienti chiusi.
    10)
    Guaina: Silicone; isolante: Silicone.
    Usato per applicazioni statiche con temperature molto basse o molto alte.
    Prezzo medio-alto.
    Resistenza alla temperatura: - 60°C / +180°C.
    Resistenza all’acqua: buona.
    Resistenza agli oli: moderata.
    Resistenza all’abrasione: scarsa. Resistenza al taglio: scarsa. Flessibilità: ottima. Elasticità: scarsa.
    Resistenza alla fiamma: buona.
    Senza alogeni, quindi in caso di incendio non emette gas corrosivi dannosi a circuiti elettronici e macchinari.
    11)
    Guaina: FEP; isolante: FEP (fluoretilenpropilene, teflon);
    conosciuto anche come Li6Y6Y secondo una vecchia norma VDE.
    Impiegato nell’industria in cablaggi critici perché mantiene le sue caratteristiche praticamente inalterate, anche con quasi tutte le sostanze chimiche, in un campo di temperature da -80°C a + 200°C.
    Prezzo alto.
    Resistenza alla temperatura: -100°C / + 205°C.
    Resistenza all’acqua: ottima.
    Resistenza agli oli: ottima. 
    Resistenza all’abrasione: ottima. Flessibilità: buona. Elasticità: sufficiente.
    Resistenza alla fiamma: non propagante la fiamma.
    Contiene alogeni, quindi in caso di incendio emette fumi opachi e gas corrosivi che possono danneggiare circuiti elettronici e macchinari o essere tossici per le persone in ambienti chiusi.

  2. Esiste una unificazione internazionale per l’abbreviazione dei colori nei cavi elettrici ?

    Si, la norma IEC 60757 stabilisce una abbreviazione unica mondiale per i colori dei conduttori.
    Vedere http://www.shield.net/it/?download/support, nella sezione “Norme per cavi: sezione, classe e colori conduttori” per la tabella Abbreviazione Colori.

  3. Per un conduttore elettrico, come si trasformano gli AWG in mm²?

    AWG significa American Wire Gauge ed è il sistema americano per classificare la dimensione dei conduttori elettrici.
    Vedere http://www.shield.net/it/?download/support, nella sezione “Norme per cavi: sezione, classe e colori conduttori” per la tabella di Conversione da AWG a mm².

  4. Cos’è la classe di un conduttore elettrico?

    La norma IEC 60228 classifica i conduttori in base al diametro dei piccoli fili di rame che li compongono.
    Vedere http://www.shield.net/it/?download/support, nella sezione “Norme per cavi: sezione, classe e colori conduttori” per la tabella Sezione Conduttore-Classe.

  5. Come si calcola la portata di corrente nei conduttori dei cavi elettrici di piccola potenza ?

    Per il calcolo pratico della portata di corrente nei cavi ci sono due fattori da considerare:
    - la resistenza del rame produce un aumento della temperatura del cavo e se è troppo elevata può danneggiare l’isolamento
    - la resistenza del rame provoca anche una caduta di tensione sul cavo e se è troppo elevata impedisce il corretto funzionamento dell’impianto.
    Vedere http://www.shield.net/it/?download/support, nella sezione “Calcolo tensione massima di esercizio e portata di corrente nei cavi” per una spiegazione dettagliata, oltre ad alcune tabelle che facilitano il calcolo pratico. I dati delle tabelle si basano anche sulle norme IEC 60204-1 – Sicurezza Macchine.

  6. Cosa significano cavo schermato e cavo armato ?

    Un cavo è schermato quando possiede uno strato di metallo tra i conduttori e la guaina esterna. Lo strato di metallo può essere fatto in vari modi:
    - foglio di alluminio
    - una maglia di piccoli fili di rame rosso o stagnato
    - un filo di rame avvolto a spirale
    - foglio di alluminio + maglia di rame
    Un cavo si dice armato se possiede una maglia di rame o acciaio esterna alla guaina del cavo.
    Vedere http://www.shield.net/it/?download/support, nella sezione “Disturbi di trasmissione segnale nei cavi e schermatura” per maggiori dettagli sull’impiego dei cavi schermati e armati.

  7. Quali sono i cavi migliori per un’applicazione in posa mobile ?

    Per un impiego in posa mobile usare preferibilmente cavi in poliuretano e conduttori in rame classe 6. Molto importante però è anche il modo in cui è posato il cavo.
    Vedere http://www.shield.net/it/?download/support, nella sezione “Collegamenti in posa mobile” per molti suggerimenti utili.